la talpa

La Talpa, cambio di nome e ritorno su Rai Due: spuntano le prime indiscrezioni sulla conduzione

La Talpa potrebbe tornare su Rai Due con la quarta edizione a 11 anni da quella conclusiva che vide trionfare Karina Cascella.

Come annunciato da Blogo tempo fa, però, La Talpa potrebbe cambiare nome e diventare L’Infiltrato.

Lo storico reality show (che nel corso degli anni è passato da Rai Due ad Italia Uno) è infatti sempre stato prodotto da Triangle, la società di produzione del marito di Lorella Cuccarini, ma da questo autunno dovrebbe passare in mano a Magnolia (società che produce già Pechino Express e L’Isola dei Famosi).

L’idea di Freccero, direttore di Rai Due, secondo quanto scritto da Blogo, sarebbe quella di proporre una sorta di La Talpa (in versione riarrangiata e riadattata al budget Rai) per il prossimo autunno al posto di Pechino Express, a cui sarebbe concesso un anno di pausa dopo sette stagioni consecutive.

In lizza per la conduzione, secondo il settimanale Spy, ci sarebbero Amanda Lear (che condusse la prima puntata della prima edizione de La Talpa, lasciando poi per far spazio a Paola Perego), Bianca Guaccero (volto di Detto Fatto), Vladimir Luxuria e Belen Rodriguez.

Stranamente assenti i nomi di Simona Ventura e Paola Perego, le due regine dei reality di mamma Rai.

Lo scorso dicembre, intervistata dalla conduttrice albanese Alketa Vejsiu, Paola Perego ha parlato de La Talpa:

“Non è vero che il reality è trash e non mette in risalto i contenuti. Dipende da come tu lo conduci e da che tipo di reality è: il reality è un genere, ma ce ne sono tanti. Quello è uno spaccato di vita, tu puoi farlo virare verso una direzione o verso un’altra. La Talpa non era trash, era un reality bellissimo. Anzi, possiamo venire a rifarlo qui a Tirana perché in Italia non lo vogliono rifare. Facciamo La Talpa io e Kledi a Tirana, è lo show che mi sta più a cuore”.

E lo ha fatto anche in una recente intervista a Panorama:

“Carlo Freccero vuole riportare La Talpa su Rai Due? Sarà contento tutto quel pubblico che raccoglie firme e fonda gruppi social per farla tornare in onda. Non ho mai lavorato con Freccero – anche se conosco bene la sua storia professionale – ma sono pronta a condurla di nuovo. Non sono certa che il direttore abbia mio numero ma se mi chiama che faccio, rispondo?”.

TV

Articoli più letti del mese