Lady Gaga confessa ad Oprah: “Mi hanno violentata ripetutamente. Mi tagliavo e mi lanciavo contro i muri”

7 Gennaio, 2020 di Fabiano Minacci

Durante l’intervista concessa ad Oprah Winfrey, Lady Gaga non ha parlato solo del nuovo album, ma anche del suo periodo buio. La popstar ha raccontato della violenza subita quando aveva 19 anni.

“Sono stata violentata ripetutamente quando avevo 19 anni e anche sviluppato una sindrome da stress post-traumatico, come risultato della violenza e del fatto di non aver avuto tempo di elaborato quel trauma.
Non avevo nessuno che mi aiutasse. Non avevo un terapista. Non avevo uno psichiatra. Non avevo un medico che mi aiutasse a farlo. All’improvviso sono diventata una star e viaggiavo per il mondo, passando dalla camera d’albergo al garage, alla limousine, al palcoscenico, e non ci sono mai riuscita”.

La Germanotta ha aggiunto di aver reagito alle violenze autoinflggendosi dolore.

“Mi tagliavo. Inoltre mi lanciavo contro il muro. Facevo cose orribili per me stesso quando provavo dolore”.

Lady Gaga aveva parlato del suo periodo da autolesionista anche due mesi fa ad Elle.

“Sono stata un’autolesionista. Mi sono tagliata per molto tempo. Come ho smesso? Ad un certo punto mi sono resa conto che quello che stavo facendo era cercare di mostrare alla gente che stavo soffrendo invece di dirglielo e chiedere aiuto direttamente. Quando mi sono resa conto che dire a qualcuno: “Ehi, ho un bisogno di farmi del male”, questo ha disinnescato il problema. Poi ho avuto qualcuno accanto a me che mi diceva: “Non devi mostrarmelo. Dimmi solo: cosa senti in questo momento?” In quel momento è cambiato tutto”.

Fonte: Rockol

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!

TAGS