Lalique Chouette si racconta a due anni dalla vittoria a Miss Drag Queen – tra teatro e il Torre Pride Village

25 Luglio, 2019 di Fabiano Minacci

A due anni dalla sua incoronazione a Miss Drag Queen Italia e dalla prima intervista che mi ha rilasciato, Lalique Chouette torna a raccontarsi su Bitchy F.
Regina di molte serate ad Ibiza, cantante con il singolo ‘Diva‘, attrice a teatro e una delle padrone di casa del Mama Mia, questa (e non solo) è Lalique.

– A due anni esatti dalla tua incoronazione come Miss Drag Italia, cosa è cambiato?

Sono diventato un uomo adulto, ho 40 anni..è arrivato il momento di prendersi delle responsabilità! ..Guardare al passato per chiarirmi il mio percorso professionale e personale, rivolgersi al presente con l’intento di capire a che punto sono arrivato, raccogliere i frutti di tutte le esperienze vissute fino ad oggi, e per il futuro “spostare l’asticella un po’” più in alto, porsi obiettivi nuovi e più ambiziosi. Lalique sebbene possa sembrare ancora una vecchia rincoglionita e strampalata risente inevitabilmente dello sguardo più maturo di Valerio. Certo è che i cambiamenti non avvengono da un momento all’altro e sicuramente tutto è iniziato due anni fa sul palco di Miss Drag Queen Italia!

– Ad agosto ci sarà una nuova edizione di Miss Drag Queen Italia. Cosa non vorresti mai vedere su quel palco? Quali caratteristiche ti piacerebbe che avesse la nuova vincitrice?

Non vorrei mai vedere concorrenti non sufficientemente preparate, non solo per ciò che riguarda i costumi ed il make up, ma sopratutto per la formazione artistica e culturale della performance.
Non vorrei vedere messaggi troppi ruffiani o contraddittori rispetto al bene della nostra comunità lgbt o atteggiamenti filorazzisti!
Vorrei personaggi scomodi, coraggiosi.. irriverenti.. che combattano per imporre ideali di bellezza alternativi! Sono convinto che la drag queen debba essere rottura e contestazione!

Drag in gara siete avvisate…

– In un bel ‘Lip Sync For Your Life’, quale amica/collega ti piacerebbe sfidare?

Il lip sync non è obiettivamente il mio forte, ma sono comunque molto ambizioso. Potrei voler vincere facile e proporre una collega scadente, oppure giocarmi tutto contro un talento e ce ne sono tanti, tutte le drag in programma al Torre Pride Village lo sono! Preferisco averle al fianco che contro!

Anche questa volta ha evitato la domanda str*nzetta…

– Sei il direttore artistico del Torre Pride Village, quali sono le novità di quest’anno?

A proposito di maturità! Mi sono occupato già altre volte della programmazione del Torre Pride Village ma questo anno ho voluto farlo con molta più attenzione, organizzando un festival fondato sulle collaborazioni e scambi di esperienze. Tanta musica e festa con le maggiori organizzazioni gay italiane, nuovi concept party, aperitivi, incontri letterari, performance e dibattiti culturali, spettacoli ed una collaborazione esclusiva con Radio Stop, l’emittente toscana più conosciuta e poi chiaramente il supporto e la collaborazione con te, Bitchy F e Bitchy X per due serate, il 10 e il 14 agosto.
Sarà un’ edizione in cui il divertimento andrà di pari passo alla riflessione; credo che si possa essere leggeri e spensierati e lanciare al contempo messaggi edificanti per la nostra cultura ed identità di comunità lgbt, e non solo, Torre del Lago non esclude nessuno! Il simbolo è una bomba, un’esplosione arcobaleno, una fresca ventata di libertà. Tanto per ribadire che non ci avranno mai come vorrebbero che fossimo, “tristi, annoiati ed asciutti”.. cantava Carmen Consoli!
Ho voluto espressamente ritagliare uno spazio preserata dedicato all’intrattenimento ed allo show drag; vedremo il ritorno, dopo il successo dello scorso anno, dei Karma B, in KarmAlive, le drag a domicilio con una nuova versione di DragRemo, il varietà episodico di Stella Monroe e per finire mi sono messo in gioco in prima persona proponendo in anteprima il mio primissimo spettacolo!

– Sei in scena con un nuovo spettacolo, di cosa si tratta?

Questo é uno spettacolo di impostazione teatrale in salsa drag! È una storia che si intreccia alle esibizioni in lipsync. Sono in scena come Valerio e come Lalique, potrebbe sembrare un racconto autobiografico ma è talmente pieno di anacronismi che non lo è, corre sul filo del verosimile, c’è molto di me e della mia sensibilità ma anche situazioni improbabili! Devo tutto all’autore e regista Paolo Vanacore conosciuto giusto un anno fa nel corso della presentazione del suo libro a Torre del Lago; per gioco gli chiesi se avesse voglia di scrivermi uno spettacolo.. ed eccolo qua! É la prima volta che abbraccio un progetto tanto impegnativo, dovrò stare in scena da solo per un ora.. tanta pura ma anche tanta voglia di farlo! Per me era diventato necessario misurarmi con una cosa del genere… tutta colpa dell’età?

– Hai sfilato in testa al Pride di Pisa, che è stato un grande successo, secondo te perché è ancora importante partecipare ai Pride?

Questa è una necessità, o perlomeno dovrebbe esserlo per tutti! Adesso più che mai! vedo un futuro torbido, ora i problemi sono gli extracomunitari, subito a coda i gay, le trans e tutto il resto, domani forse chi semplicemente non la pensa come loro? Manifestare vuol dire renderci visibili, dimostrare che esistiamo e siamo quello che vogliamo senza condizione alcuna! A Pisa eravamo un bellissimo corteo in festa, favolose e ribelli.. non è da tutti essere dissidenti con classe, noi ci riusciamo! 🙂

E’ stato emozionante vivere un pride nella città che mi ha adottato ed a cui devo tanto, a stento ho trattenuto le lacrime in diverse occasioni!

– Qual sono i progetti futuri di Lalique?

Sicuramente dopo questo agosto caldissimo e denso di impegni mi godrò settembre in tutto relax per poi ripartire alla grande con le stagioni invernali.. manterrò le collaborazioni di sempre, dosando bene la mia presenza, poche ma buone. Ed in autunno presenterò Tornar a Roma nell’intento di portarlo in giro per tutto l’inverno!

 

B!tches vi ricordo che Bitchy collabora con il Mamamia anche per il concorso ‘Il gay più bello d’Italia’ (qui trovate tutte le istruzioni per iscrivervi).



Visualizza questo post su Instagram

24 agosto @Torre Pride Village, Tornar #dragshow #dragqueen #theatre #show #music #recital #followme

Un post condiviso da Lalique Chouette (@lalique_chouette) in data:

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!