Le Iene, un autore svela i retroscena dello scherzo fatto a Chiara Biasi: “Ecco cosa ha fatto cambiare”

Dicembre 2, 2019 di Fabiano Minacci

Lo scherzo che Le Iene hanno fatto a Chiara Biasi ha alzato un polverone immenso sui social a causa della frase sugli 80.000€. Poco fa l’influencer ha risposto ed ha cercato di giustificare la sua reazione, ma adesso ha parlato anche l’autore dello scherzo de Le Iene, GJ Squarcia.

“Come autore e regista dello scherzo mi sento in dovere di rivelarvi alcuni retroscena riguardanti la polemica degli 80k sollevata dalle parole di Chiara Biasi. Nel momento in cui Chiara ha pronunciato la frase incriminata si trovava davanti al baratro di una carriera rovinata. Come lei stessa afferma nella stessa scena, l’unica possibilità che le rimaneva è una causa per diffamazione al colosso cinese che stava diffondendo le foto taroccate. In questa ottica, di fronte al cinese e al suo avvocato, la frase “non mi alzo nemmeno per 80k” aveva una funzione “teatrale”: “rovinare la mia immagine vi costerà molto di più”, questo era il messaggio che Chiara stava cercando disperatamente di trasmettere in quel momento.

Momento in cui, siccome siamo dei bas***di veri, lei era davvero sola contro tutti, tradita dagli amici e dal suo manager (a proposito mi pare che nessuno abbia sollevato la carta dei diritti dell’uomo per difendere Cesare dalle minacce di violenza di Chiara, forse perché la teatralità in quel caso è ben più facile da leggere). Concludo la mia arringa portando la prova decisiva: come sempre, la vittima visiona lo scherzo prima che vada in onda e ha carta bianca per qualsiasi modificare voglia fare. Una persona in malafede mi avrebbe forse chiesto di togliere la parte dei soldi. Lei non la ha fatto. Sapete cosa mi ha chiesto? Di cambiare il testo in cui parlavo del “suo legale” e di sostituirlo con il “suo amico’”.

Ok, direi che possiamo tranquillamente passare ad un’altra polemica. Next.

 

Le Iene: lo scherzo a Chiara Biasi – il video.


 

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!