lesbica cacciata taxi

Donna lesbica cacciata dal taxi: postato il video della discriminazione (VIDEO)

Non è la prima volta che si sente e – purtroppo – non sarà nemmeno l’ultima. La vittima di discriminazione su base dell’orientamento sessuale, questa volta, è Kristin Michele. La donna lesbica cacciata dal taxi che stava per prendere – e per il quale aveva già pagato – ha fatto un video dell’accaduto. La ragione? Il bacio a stampo dato alla sua compagna per salutarla. Il fatto è avvenuto in New Jersey.

Donna lesbica cacciata dal taxi: gli insulti e l’aggressione

Kristin Michele non ha fatto altro che salutare la sua compagna Jen Mangan con un rapido bacio a stampo sulle labbra prima di salire sul taxi dopo aver già pagato la corsa. Kristin si è però vista costretta a scendere per via della tassita, che in malo modo le avrebbe urlato:

“Fuori, fuori dalla mia auto! Ti ho detto vattene, esci subito!”

La ragione? Il gesto d’affetto di Kristin nei confronti della sua ragazza non è stato gradito dalla tassista; la guidatrice non ha esitato a buttarla fuori dalla macchina dicendole “Sei gay, esci!”. La disavventura è stata prontamente documentata da un video che la vittima di discriminazione ha pubblicato su Facebook, girato appena dopo aver ricevuto i primi insulti da parte della dipendente Uber. Innervosita dal comportamento della tassista, Kristin le ha domandato il motivo di tale reazione, chiedendole apertamente se la stesse cacciando perché lesbica. Alla domanda la tassista ha risposto:

“Sì, certo. Questa è la mia macchina personale e ci faccio salire chi voglio, chiaro? Vattene o chiamo la polizia.”

La tassista Uber è stata licenziata

Una volta postato su Facebook, il video della donna lesbica cacciata dal taxi ci ha messo poco a diventare virale. La notizia è giunta anche ad Uber. La compagnia ha licenziato la tassista poiché il suo comportamento ha violato il regolamento Uber; esso impone ai tassisti di rispettare una serie di regole tra le quali è fatto divieto di fare discriminazione “nei confronti degli utenti in base a razza, religione, origine nazionale, disabilità, orientamento sessuale, sesso, stato civile, identità di genere, età o qualsiasi altra caratteristica protetta dalla legge applicabile”. Nel video risulta evidente l’atteggiamento aggressivo della tassista. La donna, oltre a prendere a parolacce Kristin e insistere per farla scendere, cerca di strapparle il cellulare di mano. Tramite questa documentazione la vittima ha ottenuto non solo il licenziamento della tassista ma anche tanti messaggi di affetto su Facebook; ha poi postato poi un ringraziamento e domandando scusa per il linguaggio utilizzato durante lo scambio di battute con l’ex dipendente di Uber.

Ecco il video postato da Kristin Michele sul suo profilo Facebook:

omofobia

LGBT