Maria di Trapani torna you tube televisione

Maria di Trapani è tornata su YouTube con un nuovo look (VIDEO)

L’abbiamo conosciuta a Stranuamuri Siciliani, con i suoi appelli per trovare l’anima gemella e i suoi balletti. Maria di Trapani ha fatto divertire il web e non solo, visto che qualche anno fa ha anche iniziato a fare serate in discoteca e ospitate ad eventi. Qualcosa però è cambiato quando l’icona del tubo ha denunciato Antonio Lipari, il presentatore che pubblicava i suoi video e che le organizzava le serate.
Maria nel 2017 a Pomeriggio 5 e a Le Iene, ha dichiarato che Antonio Lipari e Rosalba Platano la maltrattavano e che stava per morire.

“Mi facevano fare le cose dentro una pentola e mangiavo in questa scodella. Mi davano riso bianco e la pasta longa con i vermi. Ridevano di me. Non avevo più forze, non mi davano cibo, ero la metà di ora. Stavo morendo stavo per andare al cimitero.”

Dopo 2 anni di silenzio Maria di Trapani è tornata sul web, ma questa volta non con Antonio, ma ospite del canale ‘Dolci & non solo videoricette’. La donna ha fatto il suo comeback con un nuovo look, ha abbandonato i suoi lunghi ricci biondi ed ha dato sfogo al suo lato dark, optando per un taglio corto e un colore scurissimo. Il motivo? “Ho i capelli bianchi e mi sono dovuta tingere“. Maria ha detto di essere ancora single, di avere 24 o forse 35 anni ed ha anche svelato il suo segno zodiacale, “cale“.
Follettina trema, è tornata un’altra regina di YouTube!
A questo punto pretendo il ritorno anche di Gemma del Sud e Laura Scimone (e ora che ci penso queste 4 queen sono tutte siciliane).

Maria di Trapani, le dichiarazioni di Antonio Lipari del giugno 2018.

“Lei ha fatto accuse assurde, lei è stata trattata come una principessa. Per quanto riguarda il tribunale, siccome erano accuse assurde e noi avevamo tanti testimoni e video che testimoniavano la bella vita che faceva, il nostro avvocato ha detto che lei non poteva provare nulla e quindi ha ritenuto opportuno non presentare le nostre prove.

Il giudice però ha creduto alle parole di Maria da Trapani e non avendo presentato noi le prove, mi ha dato la condanna. Mi ha condannato a 2 anni di reclusione e 40.000€ di risarcimento a Maria da Trapani. Cioè Maria non aveva testimoni che dicevano che io l’avevo segregata e le facevo mangiare le feci, i testimoni avrei dovuto portarli io. Il mio avvocato era così sicuro che non mi ha fatto portare le prove. Il giudice ha preso alla lettera le parole di Maria, c’ha creduto.

Ci hanno condannato in prima sentenza, andremo in appello. Ma essere condannati a 40.000€… Rosalba ha pensato di vendersi la casa, perché in un periodo di crisi come questo non abbiamo queste cifre da dare a Maria da Trapani. Il giudice ci ha detto di dare 15.000€ subito”.

TRASH

Articoli più letti del mese