Marilyn Manson in concerto a Villafranca: rosari, gruppi di preghiera e petizioni contro il concerto

marilyn-manson-villafranca

Il prossimo 26 luglio Marilyn Manson chiuderà il Villafranca Festival con un concerto, ma sembra che qualcuno non sia felice di questa scelta.
3.000 cittadini di Villafranca hanno aderito alla petizione “Manson: io non ci sto” e c’è anche chi ha organizzato rosari e gruppi di preghiera contro il reverendo del rock.
L’arrivo del cantante in città preoccupa così tanto alcuni villafranchesi, che per il giorno dello show hanno organizzato una seduta di preghiera presso una comunità di Verona (inoltre dal 1° luglio si riuniscono per recitare il rosario).
Sul sito della petizione anti Manson si legge:
«Costui durante i propri concerti, come probabilmente già siete al corrente, non è estraneo al bruciare la Bibbia, la quale non è soltanto testo sacro per i cristiani, ma è anche il fondamento dei valori su cui si è costituita lungo la storia la nostra identità e la nostra cultura. Inoltre le sue incitazioni all’odio e alla violenza non sono certo una novità per Manson. È vero che la nostra società è caratterizzata da una pluralità di opinioni, tuttavia è necessario fare tesoro della nostra tradizione e della nostra storia, nonché dei nostri valori ed è ancor più necessario evitare che vengano proclamati valori contrari ai nostri, il principe dei quali è il disprezzo dell’identità altrui».
Come al solito l’Italia continua a collezionare figuracce.
Ecco cosa vedrà Marilyn Manson il prossimo 26 luglio…

comments

MUSICA

Articoli più letti del mese