Il Milan festeggia la giornata contro l’omofobia: le risposte dei tifosi dimostrano che c’è ancora tanta strada da fare

17 Maggio, 2020 di Anthony Festa

Oggi si celebra in tutto il mondo la giornata contro l’omofobia e oltre Giuseppe Conte e Sergio Mattarella, anche il Milan ha voluto festeggiare con un tweet.

“La diversità è da vincenti, il pregiudizio da perdenti”.

Nulla di strano, niente che possa urtare la sensibilità di qualcuno, eppure in molti si sono sentiti attaccati nella loro cattiveria e ignoranza. Oltre ai tanti commenti pieni di complimenti (soprattutto di persone che fanno parte della comunità LGBT), è arrivata una pioggia di tweet carichi di odio, intolleranza e omofobia. C’è chi ha tolto il follow al profilo del Milan e chi ha offeso la squadra e gli omosessuali.

“Questo è un valido motivo per cui nessuno dovrebbe tifare la vostra squadra”.
“Vergogna”.
“Vergognatevi”.
“Fo**iti Milan, che schifo questo”.
“Che si fo**a la comunità LGBT. Da Milan Indonesia”.
“Cancellate questa mer**”.
“Cancellate il tweet”.
“Come mai questo? Pensavo che a Silvio piacessero le donne e non i fr**i”.
“A questo punto vi tolgo il follow, addio”.
“Siamo fan della squadra non di queste cose gay”.
“Siete una squadra morta, adesso vi unfollowo”.
“Cancellate questo schifo, il calcio è quello che vogliamo, non queste cose”.

Le risposte di questi tifosi (va sottolineato che quelli italiani sono davvero pochi) dimostrano quanta strada ancora ci sia da fare, quanto i Pride, i coming out, il supporto della politica siano ancora indispensabili per una comunità sotto attacco e che solo negli ultimi anni ha raggiunto qualche traguardo (che potrebbe esserci strappato se non stiamo attenti).

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!

TAGS