“Netlfix è posseduta dal Demonio, cancellate i vostri abbonamenti” parole di un vescovo

28 Dicembre, 2019 di Fabiano Minacci

Per Natale in Brasile Netflix ha lanciato il film “La prima tentazione di Cristo” (A Primeira Tentação de Cristo). In questa commedia il figlio di Mary è gay dichiarato e la cosa ha indignato mezzo mondo cattolico. Contro il film sono intervenuti parlamentari brasiliani, il figlio del presidente Bolsonaro, ma anche Fratelli d’Italia (sì, avete letto bene), in particolare Federico Mollicone. L’onorevole ha chiesto di eliminare il film dalla piattaforma:

“Nuovo attacco dei “comici” di Porta dos Fundos, diventati famosi per la satira e le parodie fin troppo audaci legate a temi come il consumo di stupefacenti, la religione, la sessualità. Quest’anno però si sono superati, regalandoci per questo Santo Natale, un nuovo video nel quale appare Cristo intento a presentare a famiglia e amici il proprio compagno. Rispettiamo la libertà di satira e, naturalmente, il problema non è l’orientamento sessuale del personaggio ma il risultato finale della serie: cade nella blasfemia e all’oltraggio della teologia cristiana. Presenterò un’interrogazione parlamentare per chiedere il ritiro dalla piattaforma Netflix. Il solo divieto ai minori di quattordici anni, peraltro difficilmente verificabile, non basta. La libertà non può essere a senso unico”.

Sul caso è intervenuto anche Henrique Soares da Costa, il vescovo di Pernambuco. L’uomo ha invitato i suoi fedeli ad annullare i loro abbonamenti e poi ha dichiarato che Netflix è una piattaforma posseduta da Satana.

“Quel film è blasfemia volgare e irrispettosa. Quell’azienda è posseduta dalla forza demoniaca”.

Ecco come mi sentirò tra poco quando andrò a vedermi Vis a Vis su Netflix…

Netflix: il trailer di A Primeira Tentação de Cristo

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!

TAGS