Il New York Times risponde ad Asia Argento e svela dei retroscena

22 Agosto, 2018 di Fabiano Minacci

Ieri pomeriggio Asia Argento ha rotto il silenzio ed ha deciso di dire la sua verità sullo scandalo che l’ha travolta.

Nego e respingo il contenuto dell’articolo pubblicato dal New York Times che sta circolando nei media internazionali. Sono profondamente scioccata e colpita leggendo notizie che sono assolutamente false. Non ho mai avuto alcuna relazione sessuale con Bennett. Non ho altra scelta che oppormi a tutte le falsità e proteggermi in ogni modo“.

Poche ore dopo il New York Times ha risposto, attraverso un portavoce, che ha rilasciato delle dichiarazioni all’Ansa. Stando a questa versione, Asia Argento, il suo avvocato e il suo agente sarebbero stati contattati in merito alla vicenda. Il portavoce parla anche di documenti verificati e “molteplici fonti”.

“Siamo fiduciosi dell’accuratezza del lavoro giornalistico basato su documenti verificati e molteplici fonti. Inoltre la Argento – spiega la portavoce all’agenzia Ansa -, il suo avvocato e il suo agente sono stati ripetutamente contattati e hanno avuto quattro giorni per replicare alla storia uscita domenica scorsa”.

Personalmente non me la sento di schierarmi, non ho i mezzi necessari per dire con certezza chi sta mentendo in questa storia, quello che però mi fa schifo è la reazione di molte persone sui social (soprattutto uomini). Ho letto commenti allucinanti dove si dice che è impossibile che il ragazzo sia stato molestato, perché essendo uomo è ovvio che abbia gradito, altri ancora dicono che Jimmy sia gay, perché nessun etero avrebbe denunciato una donna per essersi resa “disponibile” a consumare.
Questo è medioevo.

Jimmy Bennett Asia Argento

 

Fonte: Ansa, Libero, Il Giornale

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!