nicoletta paciaroni veggente gay omofobia fabio testi

La veggente Nicoletta Paciaroni e le gravi frasi sui gay: “Genericamente squilibrati psicologicamente”

In queste ore in molti mi avete fatto notare che la “veggente” Nicoletta Paciaroni ha pubblicato commenti nei quali accosta gli squilibri psicologici ai gay.

“Bisogna avere una pazienza infinita coi cul*nfiamme o meglio è necessario estrapolare da noi, il sentimento della pena, considerando il grande dolore che nutrono interiormente nel sapere, per primi, di essere sbilanciati nella psiche. In questa “fase storica” sono stati un po’ assecondati dalle forze politiche globalizzanti ma loro non sanno che la pacchia finirà. E tornerà tutto a posto. Anche per ciò sopportiamoli…sapendo cosa siano umanamente. Ora torno ai miei alani…che devono magnà […]”.

Non contenta la signora Paciaroni ha continuato con la sua assurda tesi, rispondendo alle critiche di un utente.

“Io credo che lei abbia un bisogno urgentemente di uno psichiatra. Sul serio. Da sempre sono convinta che i gay, genericamente, siano soggetti squilibratissimi che non trovano pace. Lei è “oltre” con la sua isteria. Si faccia aiutare e si curi.

Lei ha un brucior di cul* che nemmeno la pomata più specifica più aiutarla. I gay appena si percepiscono criticati sclerano e squittiscono istericamente. Segnale chiarissimo di squilibrio psicologico diffuso in altissima percentuale”.

Questo è il post che ha commentato la “veggente”.

Nicoletta se l’è presa anche con Celine Dion.

Adesso però mi rivolgo a voi lettori. Vi chiedo di non insultare la signora, che con i suoi commenti ha già fatto tutto da sola (e non ha bisogno del nostro aiuto in tal senso). Direi che non c’è bisogno di aggiungere nulla. La pena però, in questo momento possiamo provarla noi cul*infiamme.

PS: Ora però mi sorge un dubbio. Non sarà mica stato un hacker a scrivere tutta sta roba?

 

omofobia

LGBT

Articoli più letti del mese