katy perry

“Non penso di essere stato molestato da Katy Perry” – parla un 19enne e scatta la bufera

Nei mesi scorsi, nonostante abbia evitato di parlarne perché non in tema con la linea editoriale che ho voluto dare a questo blog, saprete benissimo cosa è successo a Weinstein e Spacey: uomini ricchi, influenti e di successo che avrebbero usato il loro potere per ricevere favori sessuali.

Accuse pesantissime che hanno travolto il mondo del cinema, per questo motivo quando Benjamin Glaze, aspirante cantante 19enne, ha usato la parola ‘molestia‘ ha fatto molto discutere.

Il giovane si è presentato ai provini di American Idol e nella descrizione che ha fatto di se stesso ha anche specificato di essere vergine e di non aver mai dato un bacio ad una ragazza.

Bacio che Katy Perry gli ha rubato per gioco, ma che al conservatore Benjamin Glaze non è affatto piaciuto.

Il cantante, infatti, alla stampa ha confessato di non aver mai baciato una ragazza perché voleva darlo a quella che lui avrebbe reputato giusta e la ‘donna della sua vita’, un primo bacio da ricordare in eterno.

“Quando mi ha baciato mi sono sentito a disagio, volevo che il mio primo bacio fosse qualcosa di speciale. Non sono mai stato baciato prima e mi sono sentito davvero a disagio”.

A domanda diretta di un giornalista “Ti sei sentito molestato?” Glaze ha risposto.

“No, non penso di essere stato molestato, ma se mi avesse chiesto se volevo baciarla avrei risposto di no”.

Un bacio rubato è una molestia? Ma soprattutto: cosa sarebbe successo se a rubare il bacio fosse stato un giurato uomo ad una 19enne donna vergine?

Katy Perry

comments

POP NEWS

Articoli più letti del mese