bambino gay

Padre fa violentare il figlio di 11 anni dalla compagna perché pensava fosse gay

E dopo il padre che ha stuprato la figlia lesbica per dimostrarle che l’unico rapporto naturale sarebbe quello tra uomo e donna, arriva la tremenda storia di Sean Cole (29 anni) che ha fatto violentare il suo bambino di 11 anni dalla nuova compagna, Khadeijah Moore.
L’uomo dice di aver beccato il figlio in una “situazione compromettente” con un altro ragazzo e per questo avrebbe deciso di chiedere alla sua fidanzata di stuprare il bambino.
Il piccolo una volta tornato a casa dalla madre ha raccontato tutto e la donna si è precipitata dalla polizia per denunciare l’accaduto.
Fortunatamente martedì scorso, la giuria della Contea di Madison ha condannato Cole e la sua ragazza (che è attualmente latitante) per stupro e abuso sessuale di minore.
Direi che è evidente che i mostri esistono anche in contesti che alcuni omofobi etichetterebbero come “tradizionali”.

omofobia

comments

LGBT