Il Principe Harry ha salvato un soldato gay dai colleghi omofobi: “Affrontò i militari che volevano aggredirmi”

13 Gennaio, 2020 di Fabiano Minacci

James Wharton è un ex soldato inglese e qualche anno fa ha raccontato brevemente di come il Principe Harry lo difese nel 2008 da alcuni militari omofobi. Adesso James è tornato a parlare di quell’episodio ed ha svelato i dettagli in un’intervista rilasciata Forces News.
Stando al racconto dell’ex soldato, il Principe Harry avrebbe affrontato i militari dicendo loro di non infastidire più Wharton, perché altrimenti se la sarebbero dovuta vedere con lui.

“Mi ero imbattuto in una situazione non proprio piacevole con alcuni soldati di un altro reggimento e, in sostanza, loro non sopportavano il fatto che fossi gay.
Continuavano a deridermi e mi bullizzavano e la cosa mi faceva sentire piuttosto a disagio.
Proprio in quei giorni mi sono imbattuto nel principe Harry. Lui si è subito accorto del mio stato d’animo e mi ha chiesto quale fosse il problema.

Gli ho detto che c’erano dei soldati che non erano molto contenti del fatto che fossi gay. Gli dissi che forse mi avrebbero ucciso. Lui è rimasto colpito da questa mia confessione, era senza parole e visibilmente sconvolto. Io non riuscivo ad impedire alle lacrime di sgorgare dai miei occhi. Lui mi strinse e mi disse ‘Tranquillo, li sistemerò una volta per tutte.

Il principe Harry è uscito e ha visto questi soldati, ha parlato con loro, e il problema è scomparso. Disse loro di lasciarmi in pace e che lui era dalla mia parte e al mio fianco in quell’occasione. Sarò sempre grato a Harry. Non dimenticherò mai cosa è successo”.

Il Principe Harry ha sempre dimostrato di essere un degno alleato della comunità LGBT, come quando si è presentato agli Attitude Awards a ritirare il premio dedicato a sua madre, alla sua lotta contro l’omofobia e all’attivismo per i malati di AIDS.

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!

TAGS