Principessa Diana, Anonymous pubblica documenti sulla sua morte: “È stata uccisa”

1 Giugno, 2020 di Fabiano Minacci

In queste ore il gruppo di hacker Anonymous sta rilasciando documenti shock su Donald Trump, il Vaticano, la famiglia reale inglese e centinaia di uomini potenti (anche italiani). Accuse di traffico di minori, pedofilia, insabbiamenti e anche una bomba sulla morte della principessa Diana.

Quelli di Anonymous hanno rivelato che quello che è successo nel tunnel dell’Alma il 31 agosto 1997 non sarebbe stato un incidente. Secondo la versione degli hacker pare che la Spencer stesse indagando su una violenza avvenuta a palazzo, che fosse in possesso di una registrazione che documentava tutto e che con questa avesse minacciato Carlo di rendere tutto pubblico, cosa che la Royal Family non avrebbe mai permesso.

“Poco prima della sua morte, Diana visitava gli ospedali e le case di cura in cui Jimmy Savile stava commettendo i suoi crimini, consolava le vittime di Elm Guest House e registrava le testimonianze delle vittime di violenze di palazzo”.

A più di 20 anni dalla sua morte, si riapre il mistero “dell’incidente” della principessa Diana.

 

Fonte: Il Corriere dello Sport

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!