Putin contro i diritti LGBT: “Mai matrimoni gay e genitori 1 e 2 fino a che sarò presidente”

18 Febbraio, 2020 di Fabiano Minacci

Putin è tornato a mostrarsi per quello che è davvero, un nemico della comunità LGBT. Poco importa quello che dicono i suoi fan, il Presidente russo continua a discriminare centinaia di migliaia dei suoi cittadini, quelli che per lui non possono formare le cosiddette ‘famiglie tradizionali’. La scorsa settimana Putin ha dichiarato che fino che lui sarà Presidente, in Russia non arriverà mai il matrimonio gay.

“Il matrimonio è l’unione tra un uomo e una donna. La vera famiglia va supportata. Per quanto riguarda la dicitura “genitore numero 1” e “genitore 2”, ne ho già parlato pubblicamente e lo ripeto di nuovo: finché sono presidente, non accadrà mai. Ci saranno sempre papà e mamma. Il matrimonio gay in Russia? Fino a che sarò presidente le cose non cambieranno”.

Nonostante le frasi vomitate da questo signore siano ovviamente discriminatorie e omofobe, io non mi stupisco, l’uomo in questione è lo stesso che voleva arrestare Madonna per ‘propaganda gay’ e che due anni fa ha dichiarato:

“Lavarmi nelle vicinanze di un gay? L’importante è non farci la doccia insieme, sai com’è…meglio non stuzzicare, sono maestro di Judo!”
“Io non ho mai giornatacce perché non sono una donna. Non voglio insultare nessuno, è solo la natura delle cose, ci sono cicli naturali”.

E visto che di versioni tarocche di Putin ne abbiamo diverse in Italia, stiamo attenti a non votarle, per evitare che siano proprio loro a governarci. Quindi fate…

 

 

Fonte: AdnKronos

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!

TAGS