rupaul trans

RuPaul con la sua ultima dichiarazione ha scatenato un putiferio che la metà basterebbe

RuPaul in nove stagioni di RuPaul’s Drag Race ha ospitato nel proprio show oltre cento Drag Queen ed alcune di loro, all’interno del reality, hanno fatto coming out come donne transgender.

La più recente (nonché la più conosciuta) è sicuramente Peppermint che ha gareggiato in qualità di donna trans arrivando fino in finale, ma la prima fu Monica Beverly Hillz (con più scarsi risultati).

Le due, quando hanno partecipato allo show, avevano iniziato la cura ormonale da poco ed i tratti fisici li avevano ancora prettamente maschili. Insomma, per essere volgari: zero tette ed ancora un accenno di peluria sul volto.

In una recente intervista concessa a The Guardian, RuPaul ha dichiarato che “probabilmente” non permetterebbe ad una donna che ha finito la transizione di partecipare allo show perché lo snaturerebbe, dato che le drag queen sono “uomini che si travestono da donne”.

Una dichiarazione logica, ma che ha fatto storcere il naso a molte persone, che hanno accusato RuPaul di essere transfobico.

In prima linea si è schierata ovviamente Carmen Carrera (che ha fatto coming out come trans una volta finito lo show), che già in passato criticò RuPaul per aver realizzato una mini-sfida in cui chiedeva alle Queens in gara di riconoscere una donna biologica da una donna trans.

Molteplici sono le Queens che una volta finito lo show hanno fatto coming out come trans: oltre Peppermint, Monica Beverly Hillz e Carmen Carrera ci sono anche Gia Gunn, Kenya Michaels, Stacy Layne Matthews, Jiggly Caliente e Sonique.

male shemale rupaul mini challenge

rupaul's drag race

comments

LGBT

Articoli più letti del mese