Selvaggia Lucarelli svela i presunti cachet degli ospiti di Live Non è la d’Urso

3 Aprile, 2020 di Fabiano Minacci

Selvaggia Lucarelli, in un lungo editoriale pubblicato su TPI.it, ha parlato di Live Non è la d’Urso ed ha lanciato delle shade a Barbara.

“Benché nelle interviste ami dipingersi come una che non legge i commenti sui social, non si cura degli altri, ‘manda tanta luce’ e energie positive a chi la critica, poi manda anche lettere di avvocati, querele, diffide. – si legge su TPI – Tanto amore e tante buste verdi”.

Fra gli aneddoti più interessanti riportati nell’articolo c’è senza ombra di dubbio quella che riguarda il capitolo del cachet degli ospiti che sono stati appellati da Selvaggia Lucarelli come “ospiti terrificanti ed avanzi di (b)alera che non hanno nulla da perdere”.

“La d’Urso può contare su un ventaglio di ospiti terrificanti, avanzi di balera che non hanno nulla da perdere […] qua e là, nei suoi salotti, si intravedono anche giornalisti e/o persone rispettabili (le due cose non vanno sempre insieme). Penso a persone che non dovrebbero star lì perché non se lo meritano […] certo, lì ci sono cachet che non esistono in nessun altro talk televisivo […] e se puoi pagare qualcuno 7, 30, 50.000 euro (chiedere a Mediaset i cachet per esempio di Moric o Morgan), è anche comprensibile che alla fine chi teme la carestia ceda”.

Presunti cachet monster che la Lucarelli ha attribuito alla Moric ed a Morgan che però, bisogna ammetterlo, hanno tenuto banco per mesi nelle sue trasmissioni, fra macchine delle verità, sfere e confronti.
Insomma, (se fossero vere) quelle presunte migliaia di euro “se le sono sudate” e potrebbero anche essere cifre da attribuire a pacchetti di varie ospitate.

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!