Stella Manente Gay

Stella Manente chiede scusa ai gay, ma poi attacca chi la critica: “Basta, rispettatemi, siamo in un paese democratico” (VIDEO)

Ieri sera l’attrice (?) e influencer (!) Stella Manente ha duramente inveito contro il Gay Pride di Milano inneggiando ad Hitler ed oggi – dopo essere stata presa d’assalto su Instagram – ha chiesto scusa, attaccando però chi la critica perché “siamo in un paese democratico e dobbiamo portarci rispetto”.

Le sue scuse, dopo aver inneggiato ad Hitler, non hanno alcun senso. L’unica cosa che questa Stella Manente dovrebbe fare è lasciar perdere Instagram e stampare un bel curriculum cartaceo. Da Stella Manente a Stella Cadente è un attimo.

“Sono senza parole ma le parole le troverò solo per fare le mie più sentite scuse. Ragazzi, io davvero non so come scusarmi, lo sto facendo con il mio cuore e con la mia anima, con il mio corpo, con ogni poro della mia pelle per quello che è successo perché non era mia intenzione ferire nessuno di voi. Semplicemente io non sapevo dell’esistenza di questo gay pride.

Quando sono uscita di casa ieri e mi sono trovata in mezzo alla folla con 40 gradi ho sparlato perché stavo perdendo un treno e non riuscivo ad arrivare in stazione perché era tutto bloccato, un treno che mi avrebbe portato a un appuntamento di lavoro molto importante che non potevo perdere. Mi rendo conto di aver sbagliato, anzi enormemente sbagliato. Vi sto facendo le mie scuse a tutti, a davvero tutti, per quel che è successo.

Una mia amica ieri mattina mi ha scritto ‘Andiamo a questo evento?’ e io le ho risposto ‘Di cosa si tratta?’ perché io non sapevo dell’esistenza di questa cosa. Per cui per me ieri è stato solo un ammasso di persone che mi impedivano di camminare. Tra l’altro sono claustrofobica e soffro di attacchi di panico per cui mi sono sentita davvero male ieri, ho reagito in maniera sicuramente errata. Però vi prego basta, fermatevi con questi commenti perché non sono riuscita a chiudere occhio, ho le mani che mi tremano e quello che state dicendo è di cattivo gusto perché siamo in un paese democratico e siamo essere umani, vi prego rispettiamoci. Sbagliare è umano, io ho sbagliato e vi sto chiedendo scusa, però vi prego con la mia anima perché quello che mi state dicendo è davvero cattivo”.

Ecco il video:

LGBT

Articoli più letti del mese