Cosa hanno visto gli italiani in streaming durante il lockdown?

16 Giugno, 2020 di Fabiano Minacci

Il lockdown ha imposto la quarantena forzata a tutti gli italiani e come prevedibile la maggior parte del tempo casalingo è stato impegnato nella visione di film, serie e documentari, specialmente on demand.

Come sottolineato da Bubino Blog in un suo redazionale, nel mese di aprile le interazioni dei prodotti in streaming sono stati oltre 15 milioni (per la precisione 15.600.000), di cui il 75% (ovvero 11.600.000) appartenenti al colosso Netflix. Segue in seconda posizione (con il 10% delle visite) Prime Video di Amazon, mentre conquista una medaglia di bronzo il portale RaiPlay (fermo al 5%) spinto nei mesi precedenti dal format di Fiorello.

Dopo segue la novità Disney+ (3%), DPlay di Discovery (3%), Tim Vision (3%) e Mediaset Play (2%). Infine – con percentuali irrisorie poco sopra lo zero – ci sarebbero NowTv di Sky e Infinity di Mediaset.

C’è da sottolineare come tutti questi servizi siano a pagamento, tranne DPlay, Mediaset Play e RaiPlay.

Tuttavia – nonostante Netflix sia il leader indiscusso – rispetto al mese di marzo la maggior crescita è del portale streaming DPlay (che segna un +229%), seguito da RaiPlay (+162%) e Mediaset Play (+33%).

Cosa hanno visto gli italiani in streaming durante il lockdown? La classifica delle serie tv

Al primo posto delle serie più viste durante il lockdown c’è la quarta stagione de La Casa di Carta di Netflix (con oltre 4,4 milioni di interazioni nel mese di aprile), seguito da Making The Cut di Chiara Ferragni di Prime Video (che segna 1,2 milioni) ed infine la serie Summertime di Netflix (ferma a 530.000 intereazioni).

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!

TAGS