taylor swift scott borchetta big machine pride

Taylor Swift, l’ex discografico la infanga: “Non è voluta andare a Manchester con Ariana Grande e aveva problemi con Bieber”

Taylor Swift domenica sera si è lamentata del fatto di aver scoperto solo adesso che Scooter Braun sarà il proprietario di tutto il suo materiale artistico prodotto negli ultimi anni. La popstar ha dichiarato di aver saputo solo ora che il suo ex discografico Scott Borchetta aveva venduto tutto a Braun (che l’avrebbe bullizzata on line).
Adesso a parlare è Borchetta, l’ex proprietario della Big Machine Records.

“Il padre di Taylor, Scott Swift, era un azionista di Big Machine Records. Abbiamo avvisato per la prima volta tutti gli azionisti giovedì 20 giugno. Inoltre il 25, gli azionisti sono stati informati dell’accordo in sospeso con Ithaca Holdings e hanno avuto 3 giorni per vedere tutti i dettagli della transazione proposta. Abbiamo quindi avuto un ultimo bando venerdì 28 giugno, in cui la transazione è stata approvata con un voto a maggioranza e 3 dei 5 azionisti hanno votato “sì”. Quindi lei sapeva di Braun.

Per quanto riguarda quello che ha detto sul fatto che ‘piangeva o ci andava vicina ogni volta che saltava fuori  il nome del mio nuovo compagno Scooter Braun”, non so che dire, non è mai successo con me.

Ero a conoscenza di alcuni problemi tra Taylor e Justin Bieber? Sì c’erano, certo. Ma Taylor sapeva che io ero vicino a Scooter e che Scooter era un’ottima fonte di informazioni per le prossime uscite di album, tour, ecc. Lei sapeva che io ero spesso in contatto con lui.

Scooter è sempre stato positivo su Taylor. Mi ha chiamato direttamente per il concerto di beneficenza a Manchester, per vedere se Taylor avrebbe partecipato (lei ha rifiutato). Mi ha chiamato direttamente per vedere se Taylor voleva partecipare al Parkland March (ma anche qui lei ha rifiutato). Scooter è sempre stato e continuerà ad essere un sostenitore e un onesto custode di Taylor e della sua musica”.

Dettagli burocratici a parte, trovo di cattivo gusto tirare fuori i rifiuti di Taylor al concerto di Ariana o alla Parkland March. La Swift sono certo avrà avuto i suoi motivi se ha scelto di non partecipare.

 

Taylor Swift

POP NEWS

Articoli più letti del mese