Taylor Swift molestata: dopo 4 anni vince la causa, ecco il suo commovente discorso

Taylor Swift

Taylor Swift ha vinto la causa contro il deejay David Mueller che quattro anni fa l’ha molestata infilando una mano sotto la sua gonna.
Il deejay, che nel 2013 aveva accusato la cantante di averlo licenziato sulla base di false accuse di molestie e palpeggiamenti, ha così perso la causa che la Swift ha intavolato in risposta a quella di Mueller.
Ha messo una mano sotto la mia gonna e mi ha toccato il sedere“, ha detto Taylor Swift, come riporta l’ANSAMi ha toccato e a lungo“, ha aggiunto seccata, tagliando corto sulle insinuazioni del legale di Mueller che le chiedeva come mai non si fosse sottratta all’eventuale palpeggiamento. “Questa è una foto che mostra che il suo cliente ha una mano sul mio sedere. Può farmi un milione di domande, risponderò sempre la stessa cosa. Non ho mai detto nulla di diverso“, ha precisato Swift mostrando un’immagine che ritrae l’incidente.
Il caso, come già scritto, risale a quattro anni fa quando il deejay fece causa a  Taylor Swift per aver perso il suo lavoro in seguito alle false accuse della star (rivelate poi vere), secondo i quali Mueller aveva sollevato la gonna della cantante e l’aveva toccata dietro le quinte del concerto tenuto alla Pepsi Arena di Denver.
Ecco il discorso che Taylor ha tenuto subito dopo la vittoria in tribunale:

DHOfpGCXkAA_lHr

E la foto incriminata in cui il deejay l’ha palpeggiata contro la sua volontà:

430ED76B00000578-4769178-image-a-189_1502141419876

 

Taylor Swift

comments

POP NEWS