Taylor Swift sotto ricatto chiede aiuto a fan e colleghi: “Vogliono che stia zitta ma vi racconto tutto”

15 Novembre, 2019 di Fabiano Minacci

Lo scorso luglio Taylor Swift con una lunga lettera ci ha fatto sapere di non essere la proprietaria delle sue vecchie canzoni, visto che adesso i diritti sono di un discografico che pare la detesti da anni, Scooter Braun.

“Adesso Scooter mi ha spogliato del lavoro della mia vita, che non ho avuto la possibilità di comprare. Essenzialmente, la mia eredità musicale è ora nelle mani di qualcuno che ha cercato di distruggerla“.

Per questo post Taylor è stata attaccata dagli artisti vicini a Scooter, l’uomo però l’ha rassicurata ed ha scritto pubblicamente che vuole solo il suo bene e che farà di tutto perché le sue vecchie hit possano essere valorizzate.
Una promessa da marinaio, visto che sempre lo stesso Braun adesso ha messo al muro la Swift e l’ha ricattata.

“Recentemente è stato annunciato che agli American Music Awards mi onoreranno con l’Artist of the Decade Award. Ho programmato di cantare un mix dei miei successi durante lo show. Adesso però Scott Borchetta e Scooter Braun hanno affermato che non mi è permesso esibirmi in televisione con le mie vecchie canzoni.

Inoltre – e non è questo il modo in cui avevo programmato di dirvi questa notizia – Netflix ha creato un documentario sulla mia vita negli ultimi anni. Scott e Scooter hanno rifiutato l’uso della mia musica più vecchia, dei filmati e delle performance per questo progetto, anche se nel film non viene menzionato nessuno dei due o la Big Machine Records.

Scott Borchetta ha detto al mio team che mi permetteranno di usare la mia musica solo se faccio queste cose:

1 se acconsento a non registrare nuovamente le mie canzoni l’anno prossimo (posso farlo legalmente e così potrei possedere i diritti di queste nuova versioni) e
2 se smetto di parlare di lui e di Scooter Braun.

Sento fortemente che condividere ciò che mi sta accadendo potrebbe cambiare il livello di consapevolezza degli altri artisti e così posso aiutarli ad evitare un destino simile al mio.

Il messaggio che mi viene inviato è molto chiaro. Fondamentalmente mi dicono ‘fai la brava bambina e stai zitta, o sarai punita’. – ha continuato Taylor Swift – Questo è sbagliato. Nessuno di questi uomini ha scritto quelle canzoni. Non hanno fatto nulla per creare la relazione che ho con i miei fan. Quindi è qui che chiedo il vostro aiuto.

Per favore, fate sapere a Scott Borchetta e Scooter Braun cosa ne pensate.

Scooter gestisce anche diversi artisti che credo davvero si preoccupino degli altri artisti e del loro lavoro. Per favore, chiedete aiuto per quello che sta succedendo — spero che forse possano parlare in qualche modo con gli uomini che stanno esercitando il controllo tirannico su qualcuno che vuole solo suonare la musica che ha scritto.

Voglio solo essere in grado di cantare la MIA MUSICA. Questo è tutto. Ho provato a risolvere tutto privatamente attraverso il mio team, ma non sono stata in grado di risolvere nulla. In questo momento la mia esibizione agli AMA, il documentario di Netflix e qualsiasi altro evento registrato che sto pianificando fino a novembre 2020 sono un punto interrogativo. Vi voglio bene ragazzi e ho pensato che dovreste sapere cosa sta succedendo.

Taylor Swift”.

Taylor lascia perdere sti due str**zi, vai agli American Music Awards e canta 2-3 pezzi di Lover (magari anche il duetto con Shawn).

La reazione dei fan italiani di Taylor Swift.

 

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!