teresa langella temptation island gay

Temptation Island: Teresa Langella svela un dettaglio del contratto dei tentatori e parla degli incontri con gli autori

Negli anni molti hanno insinuato che per contratto i tentatori di Temptation Island dovessero corteggiare i fidanzati, illudendoli e cercando così di far scoppiare le coppie.
Oggi in un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni, Teresa Langella ha dichiarato che nel contratto non c’è nessuna clausola che chiede di corteggiare. L’ex tronista, ex corteggiatrice ed ex tentatrice ha però ammesso che ci sono dei confronti con gli autori, ma questo è ovvio, accade in qualsiasi programma.

“Il contratto dei tentatori non prevede di corteggiare i fidanzati. I tentatori non sono manovrati, sono liberi di guardarsi attorno e parlare con chi vogliono. Certo, ogni tanto c’è un confronto con gli autori, che hanno una visione più ampia di ciò che succede. Altre regole? Una sola: niente contatti con i tentatori dell’altro villaggio.”

Non ci sarà scritto nel contratto, ma i tentatori più volpini sanno benissimo che se corteggiano i fidanzati, hanno più possibilità di apparire in video e soprattutto di ambire a Uomini e Donne e al business dei beveroni e dei codici sconto. Siamo onesti, per molti di questi ragazzi questi programmi non sono reality, ma una sorta di uffici di collocamento.

Teresa Langella ha anche parlato della sua esperienza da tentatrice e di come avesse già adocchiato Andrea Dal Corso.

“Nel momento dello “scappucciamento”, quando tentatori e tentatrici arrivano in spiaggia per farsi ammirare, per un secondo ho visto gli occhi blu di Andrea e ho sentito le farfalle nello stomaco. Inspiegabile. Io mi sono tatuata sul braccio sinistro la data di quel giorno per non dimenticarla mai: 14-06-2018.”

temptation island

TV

Articoli più letti del mese