juan darthes patito feo thelma fardin

Thelma Fardin si difende dalle nuove accuse e intanto Juan Darthes prepara un colpo di scena

Due settimane fa Carla Lescano, ha accusato sua sorella Thelma Fardin di essere una bugiarda e di aver mentito sulle presunte violenze subite da Juan Darthes.

“Lui non l’ha violentata. Io sono sicura che Juan Darthes non ha molestato mia sorella. Dovete sapere che lei ha gravi problemi psichiatrici. […] Non è stabile e mente spesso. […] Una volta ha fatto 20 chiamate dicendo che si sarebbe suicidata. Questa non sarebbe la prima volta che Thelma inventa una cosa grave di questo tipo”.

L’attrice de Il Mondo di Patty in questi giorni ha rilasciato un’intervista nella quale si è difesa, senza attaccare Carla.

Certo che fa male quello che ha detto. Posso solo dire che mia sorella è un’altra vittima. E la cosa peggiore è che stanno cercando di usarla per infangarmi. Quello che lei dice è un suo parere, spero che le serva per sfogarsi di quello che ha subito. Sono opinioni, nulla di più. È molto spiacevole vedere che la usano. Se sarà coinvolta nel processo? Non lo so. Di sicuro se il giudice chiama tutta la mia famiglia a testimoniare, tutta la mia famiglia andrà a testimoniare.

Io e mia sorella non abbiamo rapporti da molto tempo. Ci siamo viste pochissime volte in tutta la vita. Mia madre è molto forte, ma è stata toccata da quello che ha detto mia sorella, anche mia madre è una vittima, una sopravvissuta”.

Intanto l’avvocato di Darthes, Fernando Burlando, ha rivelato che l’attore di Patito Feo tornerà presto in Argentina.
Burlando ha dichiarato che Juan è dovuto fuggire per scappare dalla pressione dei media e tutelare la sua famiglia. L’uomo assicura che Darthes non ha mai avuto intenzione di sottrarsi alla giustizia e che collaborerà con le forze dell’ordine sia per il caso di Thelma Fardin, che per quello di Calu Rivero. L’avvocato ha concluso la sua intervista confessando che il suo assistito ha anche intrapreso azioni legali per calunnia.

Se davvero Juan tornerà in Argentina metterà a tacere i maligni (me compreso) che pensavano ad una fuga furbetta in Brasile, suo paese natale, che pare non conceda l’estradizione dei suoi cittadini.

 

comments

NEWS

Articoli più letti del mese