Tom Daley

Tom Daley lancia un messaggio a tutti i vip omosessuali (..italiani, leggete!)

Tom Daley ha fatto coming out qualche anno fa nel periodo più alto della sua carriera ed a livello sportivo non è cambiato niente, continua a vincere un sacco di medaglie. Tiziano Ferro ha fatto coming out anni fa e chi sosteneva che avrebbe perso le fan che lo seguivano perché segretamente innamorate di lui si è dovuto ricredere, perché il cantante continua a riempire gli stadi. Marco Carta ha fatto coming out dopo una serie di insuccessi ed anche per lui non cambiato niente: anche il suo ultimo singolo non ha raggiunto grossi risultati.

Insomma, ad oggi (fortunatamente!) un coming out non smuove le masse, non fa vendere album, né riempire stadi, ma ti rende solo più libero di poter vivere i propri amori alla luce del sole.

Per questo motivo Tom Daley, intervistato da Yahoo UK, ha ‘invitato’ le celebrità omosessuali a fare coming out perché il messaggio che arriverebbe ai giovani gay è che non sono soli e che il loro orientamento sessuale non li danneggerebbe né sul lavoro, né nello sport.

“Sono sicuro che nel mondo dello sport ci sono persone che si sentono ‘rinchiuse’, intrappolate e mi sento molto male per loro perché è dura vivere così – ha dichiarato Tom Daley – Ognuno ha i propri tempi e non esiste un coming out giusto o sbagliato: l’unica discriminante è farlo quando ci si sente pronti. Fare coming out e condividere la propria storia sarebbe di grande aiuto ai tanti bambini o teenagers che ci guardano! Immaginate che lo sportivo LGBTQI in questione sia un giocatore di calcio, rugby, uno sport di alto profilo e che parli liberamente di chi è. Il messaggio che arriverà a tutti sarà: ‘Oh wow! Chi sono non mi impedirà di realizzare i miei sogni nello sport!’. Se non altro, essere leggermente diverso, essere chi sei tu, anche grazie alle difficoltà affrontate, può aiutarti a essere più forte e gestire le pressioni delle varie sfide, sportive e di vita“.

Poi ha parlato del suo coming out:

“Il mio coming out? L’avevo immaginato come qualcosa di terribile, quasi apocalittico, però quando è avvenuto sono rimasto di sasso e ho pensato: ‘Ah, ok, non è stato così male!‘. So che non è la stessa cosa per tutti, e che io sono stato molto fortunato, ma penso che ci sia qualcosa di veramente potente e liberatorio nel condividere le tue storie personali. Essere in grado di condividere storie personali può aiutare a cambiare il cuore delle persone, e quando ciò avviene cambi le loro menti e il modo in cui pensano alle cose“.

Ognuno è davvero libero di fare coming out quando crede nelle modalità che preferisce, ma è altrettanto vero che se tutte le persone famose e gli sportivi dicessero di essere gay (o vivessero semplicemente il proprio amore alla luce del sole, senza nascondersi dietro il ‘migliore amico’ o fidanzate di copertura) l’omofobia piano piano diminuirebbe.

Tom Daley Instagram

FONTE | GAY.it

tom daley

LGBT

Articoli più letti del mese