Vanessa Incontrada lavora nella bancarella di famiglia: “Non sono la classica vip, aiuto mio padre ai mercati”

29 Dicembre, 2019 di Fabiano Minacci

Le donne dello spettacolo sono tutte dive? Non proprio, o almeno non tutte, Vanessa Incontrada ad esempio non è una di loro. Per queste feste la presentatrice è andata in Spagna a trovare i parenti ed ha dato una mano a suo padre, lavorando nella bancarella di famiglia.

La stessa Incontrada in un’intervista rilasciata a Famiglia Cristiana ha raccontato di come aiuta il padre facendo qualche mercato.

“Mio papà è un artigiano, lavora la pelle. Quando va nei mercati e io mi trovo in Spagna vado volentieri a dargli una mano. Mi divertono molto le reazioni stupite degli italiani quando mi riconoscono. Li capisco, perché sui giornali sono abituati a vedere la gente di spettacolo sulle barche o sui macchinoni di lusso, come se vivessimo in un’altra realtà. Ma non siamo tutti così: ho tanti amici che preferiscono spendere i loro soldi in altri modi”.

Brava, bella e anche con i piedi per terra, complimenti a Vanessa.

Vanessa Incontrada nella bancarella del padre a Barcellona: il video.

Il bellissimo monologo di Vanessa Incontrada sulla perfezione.

“La perfezione non esiste e so che non dico una grande novità. Ma io lo voglio dire, lo voglio urlare. La perfezione non esiste!

Magari l’avessero detto prima a me, sapete. Bisognerebbe inserirlo tra i primi insegnamenti che ci danno: lavati le mani prima di mangiare, non dire le parolacce, la perfezione non esiste. Sai quanto tempo perso a cercarla.

Pensavo di dover essere perfetta per trovare l’uomo della mia vita, per piacergli, per farlo innamorare di me. Alla fine ho trovato un uomo molto speciale, mio marito, Rossano. – ha continuato Vanessa Incontrada – Mi ha detto una cosa che mi ha fatto ragionare molto: ‘Devi sorridere per i tuoi difetti’. Ed è vero. E si è preso il pacchetto intero, pregi e difetti. E io ho fatto la stessa cosa con lui, o almeno ci stiamo provando.

A volte vorrei parlare alla Vanessa di 20 anni fa e vorrei darle un consiglio: Vani, smetti di voler essere diversa da quello che sei. Perché tanto la perfezione non esiste. Io volevo diventare ciò che non sono, tutti mi volevano diversa. Tutti. Ma tutti chi? 

A volte mi piaccio, a volte no. Ma voglio bene alla persona che ho di fronte e penso sia importante circondarsi di persone che ci vogliono bene per quello che siamo e che ci spingono ad essere noi stessi. Perché tanto, nella vita, la perfezione non esiste”.

 

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!