Whatsapp inutilizzabile dal 31 dicembre: ecco su quali telefoni e come fare

Novembre 29, 2019 di Redazione

Riesci a immaginarti di utilizzare uno smartphone su cui non è più disponibile WhatsApp? A partire dal 31 dicembre l’app di messaggistica più utilizzata al mondo non sarà più presente per alcuni sistemi operativi e, di conseguenza, su alcuni device. WhatsApp non sarà più supportato né scaricabile per questione di aggiornamenti. Partiamo da Windows 10 Mobile: ci sarà un ultimo update cumulativo e, con la fine del support, WhatsApp sarà tra le applicazioni che smetteranno di funzionare. Considerato che sono rimasti in pochi ad usare la piattaforma a questo punto è probabile che non rimarrà più nessuno. Ecco la lista dei device su cui non funzionerà più.

WhatsApp dicembre 2019: lista telefoni su cui non funzionerà più dal 31 dicembre

Vediamo ora la lista dei device che non potranno più utilizzare WhatsApp a partire dal 31 dicembre:

  • iPhone con versioneiOS 7 o precedente a partire dal 1° febbraio 2020;
  • Android con versione 2.3.7 o precedente a partire dal 1° febbraio 2020;
  • Smartphone con Windows Phone a partire da dicembre 2019 (sarà quindi la prima categoria ad essere esclusa dagli utilizzatori di Whatsapp).

Ci sono poi una serie di device su cui WhatsApp ha già smesso di funzionare da un po’ e ai quali si vanno a breve ad aggiungere quelli appena indicati:

  • Nokia S40 e S60, disattivato a dicembre 2017;
  • Smartphone con BlackBerry OS, disattivato da dicembre 2017;
  • Smartphone con BlackBerry 10, disattivato da dicembre 2017.

Come capire se WhatsApp sarà supportato dal tuo sistema operativo attuale? Sarà sufficiente andare sulle impostazioni dello Smartphone e cercare tutte le info sulla versione del sistema operativo.

Cosa fare se Whatsapp non funziona più?

Cosa si può fare per rimediare a questo problema? Bisognerà necessariamente cambiare lo smartphone o aggiornare il sistema operativo per evitare le restrizioni che presto verranno attivate. Non dovrebbe essere solamente una forzatura, in realtà, ma l’opportunità di proteggere il proprio telefono e i propri dati grazie a sistemi operativi più attuali.

Non vuoi perderti le ultime news?

Seguici anche su Facebook, Instagram e Twitter!

TAGS